Olio di pesce e trigliceridi

L’olio di pesce controlla l’ipertrigliceridemia associata a terapia antiretrovirale.

L’integrazione dietetica di olio di pesce, e quindi di acidi grassi Omega-3 , costituisce una terapia efficace contro l’aumento dei livelli di trigliceridi associato alla terapia antiretrovirale nei pazienti con Hiv. Le terapie contro l’Hiv e lo stesso virus possono infatti causare preoccupanti aumenti nei trigliceridi, e questo potrebbe porre il paziente a rischio di malattie cardiovascolari.

E’ stato osservato che nei pazienti senza infezione da Hiv, l’olio di pesce è in grado di ridurre i trigliceridi ed anche di prevenire le malattie cardiovascolari. La somministrazione di tre grammi di olio di pesce a pazienti con Hiv risulta molto ben tollerata e, se viene somministrato con la dieta in associazione ad esercizio fisico, si osserva una diminuzione dei livelli di trigliceridi del 25% in quattro settimane.

Questa diminuzione è pari a quella determinata dall’assunzione di farmaci specifici.

L’integrazione dietetica di olio di pesce, associata ad attività fisica, potrebbe quindi sostituire l’utilizzo di farmaci, considerando che alcuni di questi presentano effetti collaterali quali, ad esempio, il calo della forza muscolare.

Fonte:

Wohl DA, Tien HC, Busby M, Cunningham C, Macintosh B, Napravnik S, Danan E, Donovan K, Hossenipour M, Simpson RJ Jr., Randomized study of the safety and efficacy of fish oil (omega-3 fatty acid) supplementation with dietary and exercise counseling for the treatment of antiretroviral therapy-associated hypertriglyceridemia, Clin Infect Dis. 2005 Nov 15;41(10):1498-504. Epub 2005 Oct 11.

>> Post più visto:
“Come ho ridotto i trigliceridi del 38%”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *